“Li chiamò a sé”: Formazione in Galilea

7 Gennaio 2020

Dal 29 dicembre al 5 gennaio, una delegazione di Un Fiume di Pace si è avventurata in Terra Santa per organizzare e vivere un weekend di formazione.

Liliana Ghiringhelli (Coordinatrice provincia Un Fiume di Pace) e Angela Grassi (vicecoordinatrice internazionale) hanno guidato il gruppo con Daniela Guglietta (vice-coordinatrice missionarietà di Kimata), Don Mauro Santoro (assistente spirituale Fiume di Pace),Gianni Muia (della comunità di Milano centro) ,Paola Colombo e Lorenza Bocchi (della comunità di Gratosoglio). 

La formazione dal titolo “Li chiamo a sé” si è tenuta nella casa delle Religiose di Nazareth accanto alla Basilica dell’Annunciazione di Nazareth, il 3 e il 4 gennaio, con il preziosissimo aiuto di traduzione del diacono maronita Sobhi Makhoul e di Suor Camelia Khoury.

L’incontro ha radunato le comunità della Galilea, Maryam Bawardi e Eliaboun e ha rappresentato un altro piccolo passo di vicinanza verso le comunità cristiane del medioriente, che vivono momenti di gran fermento. 

Ecco alcuni momenti della giornata:

Accorcia la distanza e aumenta l'amicizia

Fede e Luce - 5x1000

96000680585 è il codice fiscale da riportare sulla tua dichiarazione dei redditi, nel riquadro dedicato alle onlus.

Ti potrebbero interessare

Pasquetta con sorpresa

Pasquetta con sorpresa

La comunità di Mondovì ha organizzato una festa di compleanno a sorpresa proprio il lunedì di Pasquetta