La Festa della Luce!

2 Febbraio 2021
Candele - Festa della Luce - 50 anni di Fede e Luce

La liturgia ogni anno ci invita a celebrare la Festa della Luce, che ricorda il giorno in cui Maria e Giuseppe portano il bambino Gesù al Tempio di Gerusalemme, come prevedeva le legge di Mosè. Quel giorno l’anziano Simeone, vedendo il bambino Gesù, benedice Dio dicendo: «Ora puoi lasciare o Signore che il tuo servo vada in pace, secondo la tua parola, perché i miei occhi hanno visto la tua salvezza preparata da te davanti a tutti i popoli: luce per rivelarti alle genti e gloria del tuo popolo, Israele» (Lc 2, 29-32). Gesù è la luce del mondo, la sua presenza e la sua parola possono davvero illuminare la nostra vita, la vita di ogni uomo e di ogni donna.

Stiamo vivendo un tempo particolarmente difficile, perché per molti la pandemia ha portato solitudine, povertà e morte. Anche tutti noi, nelle nostre comunità di Fede e Luce, stiamo condividendo questi problemi e queste difficoltà: è molto più difficile incontrarsi per fare festa e pregare insieme, molte famiglie sono rimaste più isolate, ma in questo tempo i nostri legami di amicizia sono diventati più forti: abbiamo cercato di sostenerci gli uni gli altri con la nostra amicizia e con l’amore di Gesù.

Il vecchio Simeone non conosceva né Gesù e neppure i suoi genitori, come ha fatto a riconoscerlo, in mezzo a tanti altri genitori e tanti altri bambini? Perché aveva nel cuore una grande speranza e stava aspettando la salvezza di Israele. Dobbiamo chiedere al Signore di avere anche noi gli occhi e il cuore di Simeone: gli occhi per riconoscere la sua presenza accanto a noi, nella nostra vita, soprattutto nei momenti di fatica e di oscurità, perché lui è la luce del mondo; e il suo cuore pieno di speranza, per condividere con tutti i fratelli il nostro amore e quello che manca a chi è povero e solo.

Ogni piccolo gesto di amore è come una fiamma, una piccola luce: l’amore di Gesù nel nostro cuore può davvero illuminare il mondo e strappare dalle tenebre tutti coloro che si sentono poveri e dimenticati. Nel nostro nome “Fede e Luce” abbiamo il segreto delle nostre comunità: la luce dei nostri incontri viene dalla fede e dall’amore di Gesù.

Buona Festa della Luce a tutti!
don Marco Bove

— Leggi anche: Lettera Internazionale per la Festa della Luce 2021 di Raul

In cammino con don Marco!

Accorcia la distanza e aumenta l'amicizia

Fede e Luce - 5x1000

96000680585 è il codice fiscale da riportare sulla tua dichiarazione dei redditi, nel riquadro dedicato alle onlus.

Ti potrebbero interessare

Lettera di Natale dei coordinatori di Fede e Luce Italia

Lettera di Natale dei coordinatori di Fede e Luce Italia

Cari amici,questo Natale giochiamo al gioco dei ”buoni” e dei “cattivi”. No, non delle persone buone e cattive perché quelle, come sapete, non esistono. Solo Dio è buono: noi al massimo ci proviamo. E quando Gesù ha incontrato quelli che la gente considerava...

Nuovi inizi nella provincia Mari e Vulcani

Nuovi inizi nella provincia Mari e Vulcani

Edelweiss (Messina) La comunità Edelweiss di Messina si è incontrata il 13 novembre per l'apertura del nuovo anno con i nuovi coordinatori Carlo Gazzano e Pippo Aricò. "La strada della gioia e della conoscenza" il tema dell'incontro, come suggerito dal Carnet 2023....

Maria SS. della Madia: tra mare e tradizione

Maria SS. della Madia: tra mare e tradizione

La comunità Maria Santissima della Madia ha ripreso le attività alla grande: dopo una prima domenica in cui abbiamo seguito i suggerimenti del Carnet de Route e rappresentato il mimo del passo del Vangelo di Luca “I dieci lebbrosi”, il 30 ottobre, durante...