Situazione nelle comunità ucraine al primo aprile 2022 dopo l’invasione russa su vasta scala

Oksana Lipetska, coordinatrice provinciale in Ucraina, ha inviato un resoconto dai luoghi del conflitto

6 Aprile 2022
Fede e Luce Ucraina

Comunità di Kiev (2)
“Vesnyanka” – di 8 famiglie, due sono andate nella regione di Leopoli, due all’estero in Polonia.
Le restanti 4 famiglie sono a Kiev. I giovani sono tutti partiti. Gli assistenti spirituali sono rimasti a Kiev.
Il responsabile della comunità è al fronte.

“Blessed”: su 5 famiglie ne è partita solo una, per la Polonia.
Gli altri sono rimasti in città e anche l’assistente spirituale. Gli amici giovani sono tutti partiti.
Le famiglie che sono rimaste a Kiev hanno bisogno di medicine, pannolini e cibo. Noi raccogliamo le loro necessità e ci occupiamo della consegna di quanto hanno bisogno

Comunità di Kamianets-Podilskyi (2)
Tutti i membri della comunità non hanno lasciato la città, sono rimasti lì. Diverse famiglie si sono trasferite nei villaggi vicino a Kamyanets.

Comunità di Ternopil (4)
In generale, tutti i membri della comunità non hanno lasciato la città, sono rimasti lì. Diverse famiglie si sono trasferite nei villaggi vicini. Non sono andati all’estero.
Frankivsk (1) – diverse famiglie sono andate all’estero per conto proprio.

Comunità di Lviv (18):
Quasi tutti sono rimasti. Circa 30 famiglie hanno viaggiato all’estero verso la Polonia e la Germania con l’aiuto del Centro di Riabilitazione Dzherelo o per conto proprio.

Regione di Lviv (Sambir, Truskavets, Drohobych, Stry, Stebnyk, Zhovkva, Novoyavorivsk) (8)
Quasi tutti i membri della comunità non hanno lasciato la città, sono rimasti a casa. Diverse famiglie sono state evacuate all’estero.
Non abbiamo informazioni sulla comunità di Melitopol, che era in fase di creazione.
Nessun contatto con il referente.

La comunità di Menya vicino a Chernihiv, che era in fase di creazione, è stata evacuata. Non c’è nessun contatto con loro in questo momento.
Diversi giovani amici ucraini sono ora nella difesa, il vice-coordinatore Bohdan serve nelle forze armate nel Donbass.
I membri delle nostre comunità sono ancora in zone più o meno pacifiche.
Quasi tutti hanno ancora scorte dei prodotti e delle medicine di cui hanno bisogno. In Ucraina, nella maggior parte dei casi, è ancora possibile acquistarne.
Possiamo ottenerne alcuni attraverso l’aiuto umanitario di organizzazioni amiche.

Molti membri di “F&L” da Polonia, Repubblica Ceca, Lituania, Slovacchia, Italia, Argentina e altri ci hanno offerto il loro aiuto con alloggio e trasporto. Stiamo diffondendo informazioni sulle opportunità, ma i membri della nostra comunità non vogliono ancora lasciare l’Ucraina.
A Lviv, ci teniamo in contatto con Lyarsh ed Emmaus, così quando c’è un bisogno, cerchiamo di risolverlo.

Spesso ci viene chiesto: come possiamo aiutarvi? Di cosa avete bisogno?
I nostri bisogni sono diversi e di solito si tratta di una lista specifica di cose o di farmaci per una particolare famiglia; trasportare qualcuno da un posto all’altro; aiuto per l’insediamento all’interno del paese.
Non organizziamo da soli la raccolta di aiuti umanitari o medicine, ma cerchiamo chi lo fa e può aiutare i membri di Fede e Luce.
Perciò, se qualcuno vuole essere solidale con noi, può fare una piccola donazione finanziaria per Fede e Luce in Ucraina (scrivici per sapere come).
Potremmo usare questi fondi quando necessario, comprendendo il reale stato delle cose.

Abbiamo vissuto questi 36 giorni con fiducia in Dio, prendendoci cura gli uni degli altri.
Grazie per aver pubblicato un numero della rivista Forza e Va dedicato all’Ucraina e per tutta la vostra preghiera!
Per tutte le parole di ispirazione e di incoraggiamento, le azioni di sostegno a noi, a tutti gli ucraini.

Sentiamo che siete con noi.
Vi mandiamo i nostri abbracci.
Con Cristo e “Fede e Luce” sulla barca, non abbiamo paura della tempesta.

Oksana Lipetska
Coordinatore provinciale in Ucraina

Accorcia la distanza e aumenta l'amicizia

Fede e Luce - 5x1000

96000680585 è il codice fiscale da riportare sulla tua dichiarazione dei redditi, nel riquadro dedicato alle onlus.

Ti potrebbero interessare

Nuovi inizi nella provincia Mari e Vulcani

Nuovi inizi nella provincia Mari e Vulcani

Edelweiss (Messina) La comunità Edelweiss di Messina si è incontrata il 13 novembre per l'apertura del nuovo anno con i nuovi coordinatori Carlo Gazzano e Pippo Aricò. "La strada della gioia e della conoscenza" il tema dell'incontro, come suggerito dal Carnet 2023....

Maria SS. della Madia: tra mare e tradizione

Maria SS. della Madia: tra mare e tradizione

La comunità Maria Santissima della Madia ha ripreso le attività alla grande: dopo una prima domenica in cui abbiamo seguito i suggerimenti del Carnet de Route e rappresentato il mimo del passo del Vangelo di Luca “I dieci lebbrosi”, il 30 ottobre, durante...

Nuove facce e vecchie abitudini

Nuove facce e vecchie abitudini

Sabato 29 ottobre ci siamo trovati in oratorio San Giustino a Cesano Boscone per l'incontro mensile e la classica pizzata. Per la prima volta hanno partecipato due ragazze Arianna e Veronica della pastorale giovani per conoscere il nostro gruppo. Sono venute...