365 sfumature di gioia

Come iniziare meglio l'anno se non festeggiando con gli amici?

Capodanno delle comunità della Lombardia

Vi racconto il nostro fantastico incontro di Capodanno che si è tramutato in una vera festa! Comincia tutto verso la metà di dicembre: dopo aver avuto l’ok da Don Paolo ad usare il salone per far festa e la cucina per riscaldare le pietanze, abbiamo pensato a una frase d’invito da mettere sul gruppo WhatsApp dei responsabili di Fede e Luce così da spargere voce e raccogliere le adesioni. Piano piano sono arrivate e la grande macchina operativa si è messa in moto: abbiamo creato una chat con tutti i partecipanti per scambiarci le informazioni e dividerci i compiti. Chi ha fatto la spesona di bibite e vettovaglie; chi ha portato antipasti; chi ha ordinato le lasagne (un primo caldo ci vuole!); chi ha portato frutta fresca e secca; chi ha portato lenticchie e cotechino; chi ha portato i dolci, panettone, pandoro, cremina e spumante: wow! Non ci è mancato nulla.

Tutti gli amici che hanno aderito alla festa ci hanno detto che abbiamo avuto un’ottima idea ad organizzare quest’incontro perchè così abbiamo creato un’occasione per rivederci, stare assieme e condividere discorsi, idee. Il titolo della sera era “365 sfumature di gioia” : l’anno che è appena iniziato durerà 365 giorni che vivremo con tutte le sfumature:  gioia, amicizia, allegria, ecc., tutti assieme.

Arrivati al 31 dicembre verso le 19 ci siamo trovati in oratorio a Cesano Boscone San Giustino, nel salone per preparare e sistemare tutto. Nel frattempo alcuni amici organizzavano gli antipasti…. C’è n’erano di tutti i tipi, da affettati a patatine a salse ecc. Poi scaldate in forno le lasagne, le abbiamo servite e qualcuno ha fatto anche il bis. Terminato il primo, frutta e mandarini belli freschi per depurare.

Dopodiché abbiamo sparecchiato e abbiamo organizzato la tombola; ad ognuno che è venuto abbiamo chiesto degli oggetti da mettere in palio come premi. Infatti avevamo parecchi premi per cui tanti ambi, terni, quaterna, cinquina e tombola… Così abbiamo accontento un po’ tutti. La tombola è un gioco tradizionale delle feste, che coinvolge sia piccoli che grandi. Siamo riusciti a coinvolgere i ragazzi nel gioco della tombola, gli facevamo pescare i numeri e poi alcuni hanno vinto i premi, così erano contenti. Se stanno bene loro, stiamo bene anche noi.

Conclusa la tombola abbiamo messo su un po’ di musica: si canta e si balla di tutto e non può mancare il canto della comunità da insegnare ai nuovi amici presenti. E poi la musica acchiappa tutti, ognuno balla a modo suo e si diverte.

Un po’ prima della mezzanotte abbiamo preparato panettone e pandoro con la cremina e poi spumante per il classico scambio di auguri. Allo scattare della mezzanotte stappiamo le bottiglie e… cin cin! Auguri! Buon anno! Buon 2023! Poi hanno iniziato a sparare i fuochi d’artificio e siamo usciti in oratorio per vederli. Sempre belli, che spettacolo! Sembra che ci sia una gara a chi li fa più belli. Rientrati abbiamo riscaldato e distribuito un po di lenticchie e una fetta di cotechino… Per la tradizione si dice che le lenticchie portano soldi!

Ma che bello, è andato tutto bene! Che bella serata in compagnia, in allegria. Siamo stati tutti bene, abbiamo collaborato tutti assieme per la buona riuscita della serata e della festa. Ce l’abbiamo fatta! Eravamo circa 50 amici di diverse comunità, chi da Cesano Boscone (gruppo che ha ospitato la festa), chi da Gratosoglio, chi da Milano Centro, chi da Rho. Ci siamo divertiti tutti, abbiamo passato una serata diversa, in compagnia. Il tutto condito con semplicità e allegria tutti in amicizia nelo spirito di Fede e Luce. Auguri, buon anno a tutti, buon vento.

Flora Atlante
Comunità Messaggeri di Gioia

Accorcia la distanza e aumenta l'amicizia

Fede e Luce - 5x1000

96000680585 è il codice fiscale da riportare sulla tua dichiarazione dei redditi, nel riquadro dedicato alle onlus.

Ti potrebbero interessare

Scintille

Scintille

È sempre stato il mio sogno fare una omelia, non vi addormentate, non vorrei fosse l’ultima.Vi vorrei raccontare qual è stata la mia prima...