Lettera di Raul per la Festa della Luce 2023

Il coordinatore internazionale di Foi et Lumière scrive una lettera a tutte le comunità

da | 2 Feb, 2023 | Internazionale, Lettere

Lanterne accese

Tu sei la luce del mondo… non si accende una lucerna per metterla sotto il moggio, ma sopra il lucerniere perché faccia luce a tutti quelli che sono nella casa. (Mt 5:14-15)”

Queste parole di Gesù ai suoi discepoli e amici sono anche per noi. Gesù ci dice che siamo Luce! Anche nel nostro nome c’è questa parola, Fede e Luce. Essere chiamati da Gesù ad essere luce in mezzo al mondo è una missione e un impegno.

Cosa significa essere una Luce nel mondo, oggi? Le nostre comunità sono spazi nati per creare forti relazioni umane e chiamati a mettere al centro del nostro cuore le persone con disabilità intellettive.

Siamo chiamati a legarci e a vivere come amici di Gesù, celebrando insieme la nostra fede e ogni evento della vita, gioioso o doloroso che sia.

Siamo chiamati ad amarci gli uni gli altri come ha fatto Gesù, in uno spirito di servizio e di donazione, come ci ha mostrato nella lavanda dei piedi.

Siamo chiamati a riconoscere e ad amare la nostra fragilità e le nostre ombre, a lasciarci accarezzare da Dio e a lasciarci guarire dal suo Amore.

Siamo chiamati a vivere nella speranza e nella gioia, anche in mezzo alle difficoltà. Credo che Gesù oggi ci chiami ad essere la luce del mondo.

Se intraprendiamo questa strada, allora saremo Luce per il mondo di oggi, nei nostri rapporti umani, con i nostri amici, conoscenti e familiari, nei nostri ambienti di lavoro, di studio e di svago…

Per questo vi incoraggio a celebrare questo giorno di luce, la nostra festa! E che lo facciate in modo gioioso e intenso, secondo le vostre tradizioni cristiane, i vostri costumi… Lo ripeto: senza dimenticare che Gesù ci chiama ad essere Luce e che tutte le comunità formano un’unica grande famiglia diffusa in tutto il mondo.

Vi incoraggio a celebrare con fede questo momento, pensando e pregando per il resto delle comunità, specialmente per quelle che soffrono di più. Fatelo nella vostra parrocchia, siate luce per gli altri. Non avrebbe senso festeggiare da soli, rinchiusi in una stanza. Siamo chiamati ad essere luce in mezzo al mondo, quindi invitiamo altre persone, rendiamoci visibili, testimoniamo!

Abbraccio ognuno dei miei fratelli e sorelle in Fede e Luce, rallegrandomi con voi di essere Fede e Luce!

Uniti in Gesù.

Raul Izquierdo Garcia
Coordinatore Internazionale Foi et Lumiére
Salamanca, 13 gennaio 2023

Scarica la lettera in formato PDF

Accorcia la distanza e aumenta l'amicizia

Fede e Luce - 5x1000

96000680585 è il codice fiscale da riportare sulla tua dichiarazione dei redditi, nel riquadro dedicato alle onlus.

Ti potrebbero interessare

Scintille

Scintille

È sempre stato il mio sogno fare una omelia, non vi addormentate, non vorrei fosse l’ultima.Vi vorrei raccontare qual è stata la mia prima...