Mi è piaciuta la compagnia

Il mio primo campo tra stelle cadenti, passeggiate in riva al lago e favole giapponesi

da | 24 Ago, 2023 | Campi

Dal 5 al 12 agosto ho fatto il campo a Viterbo con l’Associazione Fede e Luce, presso uno splendido agriturismo immerso nel verde chiamato La Bicoca, con annessa la piscina, nella quale tutti noi, o quasi, abbiamo potuto farci il bagno.
Per essere il mio primo soggiorno estivo con Fede e Luce è stato superlativo, in quanto l’agriturismo è bello accogliente, mi ha permesso di stare tutti i giorni all’aperto. Ho svolto tantissime attività, tra cui i cerchi durante i quali Alessandra ha raccontato delle splendide favole giapponesi da cui abbiamo tratto degli importanti insegnamenti. Giovedì e venerdì ho cucinato per pranzo, rispettivamente gli gnocchi e le frittelle di mele, abbiamo anche fatto varie gite tra cui la gita a Marta, sul lungolago di Bolsena, dove abbiamo ammirato lo splendore del maggior lago di origine vulcanica in Europa. Abbiamo fatto una magnifica passeggiata a cavallo al Circolo Ippico della Leia, visto le prestigiose Terme dei Papi, dove mi sono fatta un lungo bagno e, cosa più importante, mi sono veramente sentita rilassata, sperimentando quindi una nuova tipologia di vacanza.

A me è piaciuta ogni singola attività di questo campo, in particolar modo, mi è piaciuta la compagnia, cosicché quelle nostre giornate fuori porta potessero venir riempite da tanta bella gente così simpatica che un’associazione come Fede e Luce sa avere. Ho inoltre conosciuto una simpatica famigliola italo-giapponese, costituita da padre giornalista, italiano, un’ex infermiera giapponese, e i loro due figli, Giulia, di 14 anni, e Gino, di 10, ed un loro conoscente, Toshi, docente di sostegno di origini giapponesi che vive e lavora a Bologna, con i quali ci siamo raccontati un sacco di cose, abbiamo scherzato e parlato del più e del meno.

Un’altra cosa che mi è piaciuta è stato quando giovedì sera, essendo la sera di San Lorenzo, ci siamo recati in piscina per andare a vedere le stelle cadenti ed esprimere, di conseguenza, un desiderio, studiando, quindi, anche un po’ di astrologia, insieme alla “maestra” Alejandra, che aveva studiato a scuola le costellazioni.

L’ultimo giorno, ossia sabato 12 agosto, abbiamo ultimato le nostre magliette per il campo estivo iniziate la sera prima, disegnando su di esse un ideogramma giapponese che significava “luce” (光), colorandolo con alcune tempere, che indicavano i colori dell’arcobaleno, scegliendo, naturalmente, di dipingere l’ideogramma in positivo, o meglio, all’interno del relativo stencil, con intorno uno splendido alone bianco, creando quindi un contrasto con gli ideogrammi dipinti in negativo.

In tutte le magliette, naturalmente venivano scritte le parole HIKARI (“luce” in giapponese) BICOCA 2023, per rendere l’idea del tema del campo, appunto, la luce.
Quando infine le magliette erano pronte, dopo essere state messe ad asciugare al sole, tutti noi abbiamo avuto modo di indossare per la foto di gruppo per la fine del campo.
In conclusione, questo campo è stato magnifico in ogni suo aspetto, sono davvero stata bene, e vorrei che potesse ripetersi una seconda volta.

Accorcia la distanza e aumenta l'amicizia

Fede e Luce - 5x1000

96000680585 è il codice fiscale da riportare sulla tua dichiarazione dei redditi, nel riquadro dedicato alle onlus.

Ti potrebbero interessare

Scintille

Scintille

È sempre stato il mio sogno fare una omelia, non vi addormentate, non vorrei fosse l’ultima.Vi vorrei raccontare qual è stata la mia prima...